16
Aprile
2014

Uno sfizio irrinunciabile

Sono pronti i limoni confit, specialità marocchina

Uno sfizio irrinunciabile

Il 9 aprile scorso ho preparato questi inediti limoni, per due motivi. Uno, che ne avevo mangiati in quantità industriale nel mio recente viaggio in Israele. Due, che avevo almeno un chilo di limoni bio in casa e se non li avessi utilizzati per qualcosa sarebbero finiti tristemente nell'ultimo ripiano del frigorifero.
Finalmente pochi giorni fa, scaduto il mese di riposo in frigo, li ho aperti e provati subito in un'insalata fredda di farro e verdure: assolutamente eccezionali!
I limoni sotto sale, contrariamente a quel che può sembrare ("…e dove li metto?") sono ottimi per insalate di verdure, insalate di cereali, risotti, tajine, pasta, salse e contorni.
Danno quel tocco in più anche ai panini semplici, ad esempio con tonno e pomodoro, e insaporiscono quelli con le verdure grigliate.
Cominciate a dare ai "pickled lemon" – come dicono gli anglofoni – qualche possibilità. Non ve ne pentirete…

11
Aprile
2014

Crespelle senza glutine agli asparagi

Un primo eccezionale, anche senza pomodoro!

Crespelle senza glutine agli asparagi

Oggi vogliamo condividere un primo senza glutine e pomodoro. Si tratta delle crespelle, note con nomi diversi - come molte ricette - in diverse parti d'Italia. Per prepararle, abbiamo utilizzato solo farine naturali, riso e ceci, e il prosciutto cotto Lenti & Lode che è garantito senza glutine. Per la besciamella abbiamo invece utilizzato l'amido di mais e ottenuto un risultato eccellente!

Insomma, la ricetta è davvero gustosa anche per chi non è celiaco o intollerante al frumento: palati raffinati le hanno scambiate per normalissime (e ottime) crespelle! Vi consigliamo di provarle, magari proprio per il pranzo di Pasqua. Buon appetito!

Scritto da: Chiara

25
Marzo
2014

Verdure senza misteri

Mangiatene di più! Come cucinarle ve lo diciamo noi

Verdure senza misteri

Mangiate più verdure! Non è una leggenda metropolitana o la scusa che aveva la vostra mamma per torturarvi nell'infanzia, le verdure fanno bene davvero, contengono moltissime vitamine e sali minerali di cui il corpo ha bisogno giornalmente.
Non sapete come cucinarle? Siamo qui per questo.
Provate queste ricette, vi leccherete i baffi, anche se siete intolleranti.
E poi i nostri piatti sono semplici da preparare.
Che aspettate? Go get your green! ...Parola di Ricette Senza.

17
Marzo
2014

Frittelle di San Giuseppe senza uova latte e glutine

Per i papà allergici o intolleranti... ;)

Frittelle di San Giuseppe senza uova latte e glutine

E' in arrivo la festa del papà e in Toscana e in alcune zone dell'Umbria e dell'Alto Lazio è tradizione preparare le frittelle di riso, dette, appunto, di San Giuseppe. Il 19 marzo, in pieno tempo di Quaresima, la chiesa festeggia questo santo, che in terra è il padre di Cristo, e per un giorno si rompe il regime d'astinenza dai piaceri della tavola. Si dice che San Giuseppe sia il santo delle frittelle perché, secondo alcune leggende popolari, pare che di secondo mestiere facesse proprio il friggitore...

Noi oggi vi proponiamo la nostra versione delle famose frittelle di riso senza latte e derivati, uova, glutine e lievito, perché anche i papà migliori, a volte, possono essere "intolleranti! ;)

 

Scritto da: Chiara

17
Marzo
2014

"...Tanto io non m'ammalo!"

L'alimentazione anti tumori e la promozione della salute

Giovedì 27 marzo 2014 alle ore 20,30 presso la sede del Centro Oncologico Fiorentino, in via Attilio Ragionieri a Sesto Fiorentino (Firenze) ci sarà una serata interamente dedicata alla prevenzione dei tumori, anche attraverso l'alimentazione. Ce ne dà notizia proprio il Centro Oncologico, che ha organizzato l'evento L'incontro è a cura del Dottor Alderico Di Ienno e la Dottoressa Stefania Righini e verterà sulla promozione della salute, la prevenzione della malattia e la diagnosi precoce del tumore alla mammella.
Interverranno il Dottor Alderico Di Ienno, il Dottor Renzo Marinelli, il Dottor Muzio Muzzi e il Dottor Renzo Taschini. La serata è aperta a tutti.
Per adesioni, contattare il centralino del Centro Oncologico Fiorentino allo 055 53010.

11
Marzo
2014

Risotto ai porri con verza e bacon

Un ottimo primo senza glutine, lattosio e pomodoro

Risotto ai porri con verza e bacon

Il risotto è certamente uno dei miei piatti preferiti. Oggi ve ne propongo uno particolare, fatto con i porri, ma non solo. Ho infatti aggiunto la verza, verdura rigorosamente di stagione, e l'ottimo bacon Lenti, una pancetta affumicata dal sapore gustoso e particolare, oltretutto garantita senza glutine e lattosio.

Questo piatto è infatti ideale per gli amici celiaci, per chi è intollerante al frumento, ma anche per chi deve escludere il pomodoro e il lattosio dalla propria dieta e non sa come orientarsi nel mondo dei primi. Vi ricordo, infatti, che il parmigiano reggiano (tra gli ingredienti della ricetta), così come il grana e il pecorino romano, sono formaggi privi di lattosio. La lavorazione e la stagionatura, infatti, eliminano a monte questo zucchero, che addirittura il 40% della popolazione italiana non riesce a tollerare.

Scritto da: Chiara

10
Marzo
2014

Salsa di soia e celiachia

Quale tipo e perché è adatta i celiaci

Salsa di soia e celiachia

La salsa di soia è un modo nutriente di insaporire i cibi, e in tantissimi ne facciamo uso anche nella cucina tradizionale o quotidiana e non solo quando cuciniamo "all'orientale". I due tipi di salsa di soia più conosciuti sono senz'altro lo shoyu e il tamari. La prima differenza che salta al palato è la delicatezza dello shoyu rispetto al tamari, che è invece un condimento più robusto e dal sapore più marcato. 

Scritto da: Beatrice

03
Marzo
2014

Khadaif, questa (torta) sconosciuta

un dessert vegan da una casalinga mediorientale

Khadaif, questa (torta) sconosciuta

Questa torta è uno dei tanti piatti la cui origine si perde nella notte dei tempi, e in qualche vallata tra l'Albania, la Grecia e il medioriente tutto. Però, diciamocelo, a noi interessano sì le radici ma anche la sostanza: e qui, signore e signori, di sostanza e di gusto ce n'è a profusione!
Questa versione della torta Khadaif è stata preparata in una casa del Negev (nel sud di Israele) dalla signora Julie Michelle, che conosco molto bene, e alla quale ho chiesto la ricetta subito dopo aver assaggiato questa torta, preparata per noi in versione vegana per la prima volta. Vi consiglio di rifarla e soprattutto di gustarla nonostante gli ingredienti un po' bislacchi: vi sorprenderà!
L'agar-agar è un addensante di origine vegetale. Si compra in erboristeria o nei negozi che vendono prodotti biologici. La pasta invece fa "le veci" della più famosa pasta kataifi, usata per tante preparazioni sia dolci che salate tra la Grecia e l'Egitto, passando per i paesi balcanici e quelli mediorientali.

Scritto da: Beatrice

[12 3 4 5  >>